Cambia il tuo modo di ragionare con un terapeuta

Cambia il tuo modo di ragionare con un terapeuta

Intervista dal portale ProntoPro a Gianpietro Rossi, psicologo e psicoterapeuta di Brescia, che ci parlerà della sua professione e della sua passione per la psicologia.

In passato si è dedicato in parte anche alla formazione aziendale, ma attualmente si occupa a tempo pieno di psicoterapia clinica, in quanto i colloqui personali li considera una miniera di arricchimento personale grazie ai quali si sente crescere continuamente come persona.

Attualmente opera a Brescia e In Valle Trompia.

_____

Quanto costa mediamente uno psicologo? Cosa influenza maggiormente il prezzo?


Mediamente le tariffe per la psicoterapia vanno dai 50 ai 140 euro orarie per le consulenze individuali e un po’ di più se di coppia, famiglia o gruppi. A incidere sul prezzo c’è sia la specializzazione in psicoterapia, ossia altri quattro anni di studio dopo la laurea quinquennale in psicologia, sia gli anni di esperienza del terapeuta interpellato.

_____

Quale è il compito di uno psicologo durante una terapia?

Il compito del terapeuta è dare ad ogni persona una nuova possibilità  per migliorare la propria vita.  Una terapia basata sull’uso del dialogo e del confronto. Scopo di ogni terapeuta è quello di rendere autonomi i propri clienti e non di renderli a lui dipendenti. 

Il primo compito è quello di farlo diventare consapevole di tutti quegli schemi di pensiero e relazionali appresi soprattutto nell’infanzia e che ognuno si porta dietro inconsapevolmente ma che condizionano il nostro vivere, il nostro agire e il nostro sentire quotidiano.  Il compito successivo è quello di riportare il paziente a rivedere in maniera diversa quei pensieri e quegli schemi ed entrare in contatto con le emozioni che sono nascosti dietro quegli aspetti. 

E’ una soddisfazione portare il cliente a sentirsi meglio, vederlo più energico e con nuova speranza, deciso a riprendere in mano la propria vita. Quello è quel momento in cui anche i sintomi svaniscono oppure perdono il peso che avevano.

_____

Cosa vuol dire che uno psicologo sbaglia? Cosa succede in questo caso?

Sbaglia se non funziona la relazione tra terapeuta e cliente. Se non c’è fiducia, ne stima e quindi se il cliente non riesce ad affidarsi i risultati non vengono.  Sbaglia se i tempi sono troppo lunghi e se insiste inutilmente in mancanza di risultati.  Sbaglia se si lascia guidare dal cliente andando di palo in frasca senza un progetto terapeutico. 

Nei migliori casi se il professionista è umile e responsabile cede ad una altro collega con un altro approccio se nota un limite di competenza per temi particolari o di mancata sintonia. Oppure si rivolgono ad un supervisore per correggere il tiro, se ancora recuperabile.  La psicoterapia non deve essere solo una sofferenza (in alcuni momenti è catartica e liberatoria attraverso il dolore, ma non troppo): deve essere stimolante, deve incuriosire e di volta in volta far sentire il cliente più autentico, libero di esprimere se stesso e di entrare in contatto con quei pensieri, emozioni ed immagini di sé dapprima sconosciuti o repressi.

_____

Che cosa cura uno psicologo?

Ciò che sta a cuore al cliente. Può essere qualcosa che riguarda la sintomi lamentati (gli attacchi di panico, quel senso di affaticamento fisico e mentale cronico proprio della depressione) oppure qualcosa che riguarda il rapporto col proprio partner, la propria famiglia, i colleghi di lavoro etc. La terapia insegna l’accettazione di sé, a perdonarsi per gli errori commessi e per le occasioni perse.  Porta alla consapevolezza profonda delle proprie emozioni. A seconda della formazione del terapeuta possono essere proposti esercizi che coinvolgono la capacità immaginativa e/o l’ambito corporeo.

_____

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.